La femminilità della Rete

This Post Has Been Viewed 27 Times

Internet è un mutante,  un organismo in evoluzione con una spina dorsale femminile. La donna infatti ragiona a rete nei rapporti, l’uomo invece a gerarchia.

La donna non restituisce un output rispetto ad un input .. elabora … e non si sa mai dove va a parare perché elabora il dato in entrata ma anche l’environment: elabora, analizza e verifica il contesto dando un risultato più ampio. E’ un Google intelligenterisponde anche ad esigenze inespresse. Evoluzione o caos?

I concetti di rete a zero/uno, quindi affidabilità, sostituibilità, il concetto di squadra/branco, il delegare sono assimilabili al maschile.

Associabile al femminile (anche se in realtà è più una credenza che un concetto da trasferire) è il pettegolezzo. In rete il pettegolezzo è il passaparola, tam tam, blog (tutti i concetti che contribuiscono al successo un progetto su internet), la rete è pettegolezzo anche nelle richieste fra i nodi, nel modo in cui e` costruito, cerca e trasferisce informazioni. Anche il multitasking è tipicamente femminile.

Possiamo dire che i Blog sono donne e gli aggregati di Blog sono uomini, rapporto 1 a n?

Questo potrebbe portarci a considerare il mondo uomo/donna separato anche in rete, che succede se li uniamo? Unire il gerarchico (maschile) al non gerarchico (femminile) significa avere una catena di link in orizzontale che effettua ricerche per concetto e per rete, non per contenuto, la “parità” in Rete è un nuovo sistema di ricerca?

La definizione di mutante mi fa pensare ad un personaggio dall’aspetto femminile e dalla mente intrigante. Abbiamo costruito insieme la Rete, ognuno con le proprie idee e necessità. Qui leghiamo noi stessi, in tutte le facce che abbiamo, a qualcos’altro che ci è simile o contrario. Come in un grande brainstorming lanciamo nella rete informazioni che si trasformano in ciò che inizialmente non possiamo immaginare. Diventano pacchetti di dati indipendenti da chi li ha generatiSi staccano dalla “madre” per diventare ciò che sono potenzialmente oppure rimanere parte di ciò che potrebbero essere.

Come in un grande teatro interpretiamo una parte di chi siamo per ogni occasione: su un blog siamo sportivi, su un network amici o professionisti e ci raccontiamo legando noi stessi e tutte le parole idee ed informazioni che abbiamo, quindi noi stessi e ciò che siamo stati capaci di generare. Quello che abbiamo costruito è tutto ciò che possiamo essere, è il nostro essere in divenire, la capacità che abbiamo di trasformarci ed ed evolverci.

La nostra capacità di mutare è la caratteristica mutante della Rete. E questo mutante, figlio nostro, è adesso in grado di gestirsi in autonomia, possiede una mente ed un carattere, sommatoria dei nostri, perché non è soltanto una somma di valori ed informazioni.

E’ affascinante rappresentarlo come un personaggio teatrale intenso, colto e capriccioso, solitario e discreto, dal doppio volto.

Be Startup è in ascolto :)

Aiutaci a crescere inviando news, feedback, segnalazioni di startup/supporter, richiesta di nuove funzionalità o supporto.

Sending

©2017 ❤ BeStartup.it tutti i diritti riservati. Lucia Montauti CF MNTLCU70T63C085T. Realizzato da BeOnLine.

Log in with your credentials

Forgot your details?